Comune di Cinto Caomaggiore

Modalità intervento servizio di recupero di fauna selvatica in difficoltà, ai sensi dell'art. 5 della Legge regionale del Veneto n. 50/1993, nel territorio della città metropolitana di Venezia

Pubblicata il 02/03/2017

Con la presente comunico le modalità di intervento del servizio di recupero di fauna selvatica in difficoltà, ai sensi dell'art. 5 della Legge regionale del Veneto n. 50/1993, nel territorio della città metropolitana di Venezia, assegnato alla Clinica Veterinaria del Benvenuto del dott. Tarricone Luciano con determinazione dirigenziale n. 371 del 7.2.2017 per il periodo l' marzo 2017 — 28 febbraio 2018.
Ricordo che il recupero riguarda esclusivamente le specie di uccelli e di mammiferi selvatici viventi in stato di naturale libertà sul territorio metropolitano e che l'impresa aggiudicataria si è impegnata a:

- prendere in consegna, entro 24 ore dalla segnalazione, gli individui di fauna selvatica omeoterma, così come definita dall'art. 2 della Legge 157/92 feriti o in difficoltà, effettuandone il prelievo in tutti i comuni del territorio della città metropolitana di Venezia, sia su segnalazione del Corpo di Polizia metropolitana, sia su segnalazione di cittadini ed Enti terzi, con l'intesa che gli animali oggetto del recupero devono essere già nell'effettivo possesso della persona che richiede l'intervento e non in condizioni di libertà sul territorio;

- recapitare con tempestività tutti gli esemplari recuperati al centro di prima accoglienza;

- provvedere alle cure necessarie per gli animali e compiere tutti i successivi adempimenti finalizzati al loro recupero e alla successiva reimmissione in natura nel rispetto della normativa vigente;

- provvedere al rilascio in natura degli animali curati e riabilitati ovvero al trasferimento in centri di recupero a carattere nazionale di quelli che non presentano caratteristiche idonee alla sopravvivenza in libertà.
leggi allegato

 

Facebook Google+ Twitter